Riverniciare l’auto, puoi farlo anche da solo

riverniciare auto

Hai deciso di riverniciare la tua vecchia auto, magari perché l’attuale vernice è un po’ rovinata, o magari perché hai deciso di cambiare colore dopo che quel beige cammello è passato di moda, ma non vuoi spendere tutto il tuo budget dal carrozziere, come si fa? Puoi fare da solo se hai un minimo di dimestichezza almeno con le bombolette spray. Intendiamoci, non devi necessariamente essere un graffittaro, ma almeno saper maneggiare gli strumenti indispensabili. Non è un’impresa facilissima e non è alla portata di tutti, ma soprattutto non è detto che venga un buon lavoro, tuttavia, se segui le istruzioni e ti applichi, il risultato sarà soddisfacente.

Riverniciare l’auto, ecco cosa ti serve

Prima di riverniciare l’auto ti occorre avere chiaro cosa ti occorre e quali sono i passaggi fondamentali. Prima di tutto devi pulire perfettamente la superficie da riverniciare, devi fare in modo che sia eliminato ogni residuo di sporco o di grasso, ma soprattutto devi fare in modo di eseguire il lavoro in un ambiente privo di poveri e dove durante l’asciugatura non si depositi nulla sulla vernice fresca. Questo perché non possiedi certamente un forno come quello dei carrozzieri e lamieristi, quindi dovrai attendere che la vernice si asciughi da sola e può volerci diverso tempo, nel mentre però non si deve depositare polvere o altri corpuscoli.

A questo punto, dopo aver pulito l’auto perfettamente, puoi incominciare il lavoro di verniciatura, ma hai tutto ciò che ti occorre? Vediamo cosa devi procurarti prima di incominciare.

Cosa mi occorre per la verniciatura

riverniciare auto02La prima cosa che ti serve è la vernice. Ora, se sei masochista puoi davvero fare tutta l’auto con delle bombolette, ma solo se possiedi una smart, diversamente sarà mission impossibile. Ti conviene invece acquistare un piccolo aerografo online, prezzi convenienti e buona resa. Acquista quindi la vernice, circa due litri. L’asciugatura, come abbiamo detto, può richiedere diverso tempo, a seconda della temperatura esterna, durante l’inverno può servire molto tempo. L’alternativa è quella di acquistare una pistola termica o un phon da carrozzieri, una spesa tutto sommato modica.

Ricorda di acquistare della carta vetrata di diversa granatura, quella più fine servirà per eventuali dettagli da definire meglio. Ovviamente prima di procedere con la verniciatura dovrai riparare tutte le altre superfici come cromature, finestrini, fari, pneumatici.

Verniciatura si, controlli meccanici no

Se per la verniciatura puoi procedere da solo, male che vada non avrai fatto un danno irreparabile, per quanto riguarda il controllo delle parti meccaniche dell’auto, soprattutto se l’hai acquistata usata, non dovresti mai affidarti al fai da te. Questo perché si tratta in primis della tua sicurezza e delle persone che viaggiano con te, quindi se non sei un meccanico porta l’auto da un professionista. Se invece hai acquistato un’auto usata sottoponila a un certificauto per sapere se il suo stato corrisponde a quanto descritto quando ti è stata venduta, potresti (ma speriamo di no) avere delle brutte sorprese.

Purtroppo le auto con i chilometri scalati sono tantissime, e potresti accorgertene solo dopo un accurato controllo. Quindi va bene il fai da te, sia per la verniciatura che per eventuali modifiche alla tappezzeria interna, ma per quanto riguarda le parti meccaniche affidati solo a dei veri professionisti, sia per i controlli che per eventuali interventi.

 

Be the first to comment on "Riverniciare l’auto, puoi farlo anche da solo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*