Organizzare al meglio lo spazio in giardino

gazebo per il giardino

Viviamo in case minute e avere un giardino di proprietà è da considerarsi un lusso. Ciò nonostante anche quando lo spazio sembra sufficiente per vivere, si finisce spesso col dire che non si sa più dove mettere gli articoli e gli accessori acquistati col tempo. E’ un problema comune e la soluzione più rapida per coloro che possiedono una spazio fuori casa è l’acquisto di una casetta di legno.

La maggior parte delle casette da giardino hanno tutte lo stesso aspetto. Di sicuro si inizia a organizzare il giardino con grosse aspettative e una visione di un ambiente perfetto e ben organizzato. Si comincia comprando la bella casetta in legno sperando che possa essere allestita come un vero e proprio gazebo per il giardino, pronta per ospitare amici ma anche per mettere al riparo attrezzi come il barbecue o tavoli e sedie nel periodo invernale.

Purtroppo, col tempo, si finisce per riempirla come se fosse un grosso ripostiglio. La casetta ammirata in negozio con i fiorellini fuori diventa ben presto il contenitore multiuso con all’interno un mucchio di oggetti inutilizzati e, quando occorre qualcosa, si fa fatica a ritrovarlo.

E’ giunto quindi il momento di imparare a organizzare al meglio lo spazio in giardino partendo anzitutto dalla casetta in legno.

Il primo passo per progettare l’organizzazione interna è quella di liberarla completamente ricominciando da capo. Servirà per lo meno una mezza giornata, ma la soddisfazione dopo qualche ora di lavoro ripagherà la fatica fatta. Eliminando una grossa fetta di materiali non necessari ci permetterà di individuare tutti gli spazi da ottimizzare.

E’ infatti lo spazio, ovvero la sua suddivisione, compreso gli angoli, l’aspetto principale da considerare. Ad esempio, cosa va inserito a ridosso della porticina di ingresso? Sicuramente qualcosa che viene spesso utilizzato, come il tagliaerba o la bicicletta, oggetti di grande dimensione che devono sempre essere pronti all’uso. Per i prodotti “stagionali” come la canoa o le canne da pesca, sono in vendita accessori per il fissaggio a parete o soffito, utilissimi per pianificare al meglio l’area di lavoro e consentire di avere sempre la superficie di terra per camminare e muoversi tra gli oggetti. Uno dei trucchi è proprio questo, l’utilizzo di scaffalature e del soffitto. Tutto ciò ovviamente accessibile da terra o con una semplice scala.

La prima cosa che viene in mente sono gli scaffali. Ipotesi corretta ma limitata. Esistono in vendita contenitori modulari che comprendono una vasta gamma di componenti. A questi si aggiungono lavagne a calamita per agganciare facilmente attrezzi di ferro e metallo.

I bidoni multiuso sono funzionali non solo per la differenziata o la raccolta delle erbacce in giardino; permettono infatti di conservare anche prodotti ingombranti come i giocattoli dei figli o le coperte che in genere si usano durante la stagione invernale.

Occorre quindi una mentalità da “architetto” e la conoscenza dei giusti prodotti. Sbizzarritevi cercandoli nei vari reparti dei Brico Center o Leroy Merlin, così come in rete navigando nei siti specializzati in giardinaggio e attrezzature. Anche gli armadi portascope, generalmente acquistati per il balcone, possono essere utili all’interno della casetta da giardino per richiudere scope, rastrelli e vernici.

La casetta di legno un tempo voluta per abbellire il giardino tornerà  a svolgere la sua vera funzione,   un prodotto utile e allo stesso tempo bello da vedere, un componente d’arredo per un giardino con stile.

2 Comments on "Organizzare al meglio lo spazio in giardino"

  1. casette da giardino | luglio 11, 2016 at 10:14 am | Rispondi

    Siamo una azienda specializzata nella produzione di vendita, case di legno, casette di legno, senza intermediari possiamo offrire I migliori prezzi sul mercato. Casette in legno.

  2. Architetto online | novembre 22, 2016 at 12:30 am | Rispondi

    Ottimi consigli, l’organizzazione degli spazi, anche quelli esterni, è fondamentale per rendere gli ambienti più funzionali e vivibili.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*