Fontane da giardino: un’idea di design per l’esterno

fontane da esterno

Un giardino è una parte fondamentale di una casa, soprattutto nelle stagioni come l’estate o la primavera.

Avere un luogo sicuro nel quale potersi rilassare e condividere momenti con amici e parenti è importante; una fontana da giardino è un elemento di design che arricchisce ogni spazio, soprattutto se questo è immerso nel verde.

Fontane da giardino: a cosa servono?

Le fontane da esterno, con i loro giochi d’acqua calmanti, esistono da secoli, un esempio tra i più antichi è presente nella città di Perugia, capoluogo umbro, in piazza IV Novembre.

Risalente al XVIII secolo, questa fontana è stata la prima ad essere sia una fonte di approvvigionamento locale, ma progettata anche per essere un elemento di decoro. Oggi è uno dei simboli della città.

Le fontane possiedono quindi diverse funzionalità e scopi: da un lato sono componenti di design da esterno molto apprezzate, dall’altro fonti di acqua per persone o animali.

La scelta di una fontana deve essere quindi basata sulla propria necessità.

Fonante da giardino: quale scegliere?

Scegliere una fontana non è semplice, soprattutto se si è dei veri e propri neofiti dell’ambito.

Ogni giardino è diverso da un altro, così come ogni spazio nel quale si decide di collocarne una ha diverse necessità “visive”.

Se lo scopo è quello di avere un elemento decorativo ma anche pratico, la scelta migliore è quella di una fontana a muro.

Questa tipologia di fontane, oltre a fornire un pratico punto di approvvigionamento, è anche la più economica.

Oltre alla scelta del modello, del materiale e del colore, non sono richieste particolari opere di installazione, se non quelle murarie; attaccandosi all’alimentazione idrica della casa, non verrà richiesta una pompa idrica a parte.

Discorso diverso quando si parla di una fontana decorativa che sia in grado di creare giochi d’acqua e, nei casi più complessi, che diventi anche un piccolo stagno per pesci.

Le fontane con il puro scopo di abbellimento sono più costose ma, di fatto, il risultato finale è impattante e lascia senza fiato le persone.

Agganciandosi ad una pompa a parte (soprattutto se il giardino è molto vasto e percorso da piccole stradine e molte piante), quest’ultima non ha solo il compito di pescare acqua da un punto profondo, ma anche di portarla in alto.

Un buon investimento iniziale vi permetterà di non dover cambiare continuamente la pompa e, di conseguenza, di non dover spendere poi soldi in manutenzione.

Fontane da giardino: quale materiale scegliere

Una volta stabilita la tipologia di fontana è indispensabile scegliere un materiale e un colore.

Anche in questo caso non è solamente il gusto estetico che “comanda”.

Ogni materiale ha delle sue caratteristiche che lo rendono più o meno adatto ad un luogo, una temperatura media e un utilizzo.

I due materiali più utilizzati grazie alla loro versatilità sono: pietra e ghisa; questi due materiali infatti resistono molto bene agli sbalzi termici e soprattutto sono più facili da sanificare e pulire.

La ghisa, inoltre, è molto resistente alla ruggine e all’abrasione.

Seguono poi cemento, altamente resistenti, alluminio e calcestruzzo.

Fontane da giardino moderne

Se il tuo giardino ha uno stile moderno, lo renderai più accogliente inserendo una delle moderne fontane da giardino presenti sul mercato, come ad esempio su ecoteksrl.it.

Sono caratterizzate da un design raffinato e sono realizzate con materiali all’avanguardia come l’acciaio inossidabile e l’alluminio.

Quest’ultimo permette anche di creare colori accesi, mentre l’acciaio inox è associato ad una fontana dalle linee semplici, molto adatta anche ad ambienti con caratteristiche rurali.

Fontane da esterno: i colori

Il colore non è un fattore strettamente legato al materiale scelto, in quanto con l’evoluzione della tecnologia, si è arrivati ad avere colorazioni differenti praticamente per tutta la perfettamente anche i materiali più ostili al mutamento cromatico.

Partendo dal classico nero, bianco e granito, ad oggi sono disponibili anche fontane che presentano colorazioni in oro, rosa e molte altre.

La scelta di un colore che si discosta da quello originale del materiale farà però salire il prezzo della fontana scelta.

Il consiglio che viene dato quando si sceglie il colore per la fontana esterna, soprattutto per quelle a muro, è quello di non basarsi esclusivamente sulla propria visione, ma di rispettare il colore della propria abitazione.

Fontane da giardino: tempistiche per la manutenzione

La manutenzione di una fontana varia in base all’utilizzo e alla tipologia:

  • per una fontana con giochi d’acqua è fondamentale scegliere una pompa che abbia una buona funzione di riciclo, in modo da garantire un costante ricambio dell’acqua per prevenire la formazione di alghe insidiose e che possono anche rovinare il materiale.
  • per una fontana a muro con attacco alla rete idrica, oltre ad un controllo della qualità del rubinetto e alla possibile ruggine, anche la ciotola di accumulo dell’acqua va spazzolata almeno una volta ogni sei mesi per eliminare lo sporco persistente. Aiutarsi con un detergente è un optional molto gradito dalle vostre fontane.

Be the first to comment on "Fontane da giardino: un’idea di design per l’esterno"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*